Forum » Parodisti, nuove Produzioni e Progetti » Legalità dei ridoppiaggi » Elenco dei Messaggi
 
Messaggio inviato: 05/10/08 - 14:09:50 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

doppiarezzo
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

Ciao a tutti, vorrei porre una domanda che forse a molti di voi risulta già affrontata e discussa. Vorrei sapere se doppiando parti di film o di qualsiasi genere di video e pubblicandolo su youtube si viola il diritto di copyright delle scene video oppure no..Ripeto probabilmente è un argomento già affrontato e discusso ma dato che sono nuovo di questo mondo me ne volevo accertare grazie..

doppiarezzo
.
Messaggio inviato: 06/10/08 - 09:54:31 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

Legalità del Ridoppiaggio [modifica]

Poiché il ridoppiaggio e i film-parodia sono un fenomeno che si èdiffuso negli ultimi anni soprattutto grazie ad internet, moltedisquisizioni sono nate sulla legalità o illegalità di questomateriale. Dal punto di vista giuridico, la parodia (sia essa di unfilm, di una musica, di un’immagine) è contemplata dalle leggiitaliane, sia nella legge sul diritto d'autore, sia nei decreti legislativi, ed è riconducibile ad alcuni passi della costituzione italiana.La parodia è riconosciuta e protetta come opera personale eindipendente, come libera espressione artistica. Tuttavia, è beneprecisare che il ridoppiaggio (inteso come modifica del video di unfilm esistente, riesecuzione del doppiaggio e diffusione non a scopo dilucro) non è esplicitamente affrontato in materia giuridica. Per tanto,la legalità del ridoppiaggio può essere discussa solo in terminigenerici nell'ambito della parodia. Quindi, esaminiamo i riferimentilegislativi:

  • Legge 22 aprile 1943 n.633 (G.U. n.166 del 16 luglio 1941), estratto dall’articolo 1: "Sono protette ai sensi di questa legge le opere dell'ingegno di carattere creativo che appartengono […] alla cinematografia, qualunque ne sia il modo o la forma di espressione."
Questa legge sancisce, semplicemente, che tutto ciò che èrealizzato dall’ingegno creativo è protetto dai Diritti d’Autore. Neconsegue che il ridoppiaggio, inteso come la traccia audio realizzatadalla persona utilizzando la sua voce, le sue doti recitative e il suoumorismo, è un elemento protetto dalla legge e che appartiene al suocreatore, quindi al Parodista.
  • Legge citata, estratto dall’articolo 3: "Le opere collettive, costituite dalla riunione di opere o di parti di opere, che hanno carattere di creazione autonoma, come risultato della scelta e del coordinamento ad un determinato fine […] artistico, […] sono protette come opere originali, indipendentemente e senza pregiudizio dei diritti di autore sulle opere o sulle parti di opere di cui sono composte."
Questa legge è piuttosto importante nell’ambito del film-parodia.Si indica che un’opera creata unendo altre opere o parti di esse è daconsiderarsi autonoma qualora fosse il risultato di una sceltaartistica. Opera da considerarsi, inoltre, protetta come operaoriginale e senza pregiudizio su altri diritti d’autore già esistenti.
  • Legge citata, estratto dall’articolo 4: "Senza pregiudizio dei diritti esistenti sull'opera originaria, sono altresì protette le elaborazioni di carattere creativo dell'opera stessa, quali […] le trasformazioni da una in altra forma […] artistica, le modificazioni ed aggiunte che costituiscono un rifacimento sostanziale dell'opera originaria, gli adattamenti, le riduzioni, i compendi, le variazioni non costituenti opera originale."
In questa legge si sottolinea che le modifiche e le aggiunteeseguite ad un’opera già esistenze (nel caso del film-parodia un nuovodoppiaggio ed eventualmente, nuove scene amatoriali, scritte, effettispeciali, proprie immagini, ecc.), sono protette e senza pregiudizio didiritti d’autore già esistenti.
  • Direttiva 2001/29/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 maggio 2001(GU n. L 167 del 22/06/2001), estratto dall’articolo 5: "Sono esentati dal diritto […] gli atti di riproduzione […] privi di rilievo economico proprio che sono […] parte integrante e essenziale di un procedimento tecnologico […]", in particolare al paragrafo 3 lettera K "quando l’utilizzo avvenga a scopo di caricatura, parodia o pastiche."
Questa direttiva è specifica per la parodia. In questo senso, lalegge specifica che è possibile distribuire un’opera parodiata senzascopo di lucro e senza dover sottostare a diritti d’autore giàesistenti.
  • Trib. Milano 29 gennaio 1996, in Foro it.,1996, I, 1426 e in Dir. Industriale, 1996, 479, n. MINA; Trib. Milano 15 novembre 1995 in Giur. It., 1996, I, 2, 749, in particolare alla dichiarazione: "A questo proposito, cercando di analizzare giuridicamente questo caso, va premesso che la parodia, secondo la giurisprudenza, si risolve sempre in un'opera autonoma e distinta rispetto a quella di riferimento e non richiede il consenso da parte del titolare del diritto di utilizzazione economica. L'opera pertanto sarà imputabile solo al parodista e giammai, neanche in parte, all'autore dell'opera parodiata."
Questo estratto da un caso giuridico è importante in quantorappresenta un precedente, sebbene non specifico per un ridoppiaggio.
  • Articolo 21 della Costituzione Italiana, nell’ambito de "il diritto di satira come diritto fondamentale costituzionale".
Questo articolo sancisce la libertà di creare parodie e di esprimersi.
Zarathustra
.
Messaggio inviato: 06/11/08 - 22:29:08 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

icsd master
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

Ciao, oggi mi è successa una cosa che mai mi sarei atteso: il 70% dei video di 300 idsc da me pubblicati su you tube sono stati rimossi per violazione copyright warner bros. Con che diritto, visto che di parodie di 300 ce n'è trecentomila? Sono incazzato nero e voglio sapere cosa ne pensate.
icsd master
.
Messaggio inviato: 11/11/08 - 10:05:02 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

Contatta la direzione You Tube e chiedilo a loro XD

 La legge italiana la conosci (post in questo sito), tuttavia può essere che rispondono a diverse regolamentazioni in virtù della locazione del server..

Facci sapere la loro risposta!

Zarathustra
.