Forum » Per chiacchierare un p� » La Storia delle Tre Parole » Elenco dei Messaggi
 
Messaggio inviato: 16/10/07 - 15:33:40 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

stevenworks
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

redmarx


Registrato: 26/02/07 09:54
Messaggi: 128
Località: Manoppello
        
Messaggio Inviato: Sab Giu 09, 2007 6:11 am
    
Che dite ce la facciamo a farla iniziare stavolta? Nel vecchio forum eravamo arrivati a buon punto... Rolling Eyes
Ricordo le regole per chi non ha mai sentito parlare del gioco:
ognuno di noi scrive tre paorle di un racconto che si costruirà man mano col tempo. Naturlamente, gli articoli e le preposizioni apostrofate contano come una parola (stesso discorso per i numeri).
MI RACCOMANDO: quando postate le vostre tre parole, fate sempre il copia ed incolla dell'intero racconto e poi aggiungete le vostre tre parole; altrimenti diventa difficilissimo leggere il testo.
Il racconto inizia con queste parole:
C'era una volta...
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
    Re: La storia delle tre parole    
DinX2100+


Registrato: 28/03/07 21:21
Messaggi: 29
Località: Trento
        
Messaggio Inviato: Sab Giu 09, 2007 10:04 am
    
C'era una volta...in un quartiere...

/OT ovviamente la tematica sarà demenziale, no? Very Happy
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
    Re: La storia delle tre parole    
redmarx


Registrato: 26/02/07 09:54
Messaggi: 128
Località: Manoppello
        
Messaggio Inviato: Dom Giu 10, 2007 9:43 am
    
DinX2100+ ha scritto:
ovviamente la tematica sarà demenziale, no? Very Happy
ovviamente... Wink
C'era una volta, in un quartiere della città di...
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
    Re: La storia delle tre parole    
DinX2100+


Registrato: 28/03/07 21:21
Messaggi: 29
Località: Trento
        
Messaggio Inviato: Lun Giu 11, 2007 11:48 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina...



/OT *_* susu gente!! contribuite! Very Happy
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
redmarx


Registrato: 26/02/07 09:54
Messaggi: 128
Località: Manoppello
        
Messaggio Inviato: Mar Giu 12, 2007 4:37 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri...
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
DinX2100+


Registrato: 28/03/07 21:21
Messaggi: 29
Località: Trento
        
Messaggio Inviato: Gio Giu 14, 2007 2:15 am
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea...




OMG
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
redmarx


Registrato: 26/02/07 09:54
Messaggi: 128
Località: Manoppello
        
Messaggio Inviato: Sab Giu 16, 2007 2:40 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era...
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
DinX2100+


Registrato: 28/03/07 21:21
Messaggi: 29
Località: Trento
        
Messaggio Inviato: Gio Giu 21, 2007 10:37 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beneamina dei
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
redmarx


Registrato: 26/02/07 09:54
Messaggi: 128
Località: Manoppello
        
Messaggio Inviato: Dom Giu 24, 2007 4:35 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo...
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
DinX2100+


Registrato: 28/03/07 21:21
Messaggi: 29
Località: Trento
        
Messaggio Inviato: Gio Giu 28, 2007 2:11 am
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano...
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
redmarx


Registrato: 26/02/07 09:54
Messaggi: 128
Località: Manoppello
        
Messaggio Inviato: Gio Giu 28, 2007 3:20 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il...
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
DinX2100+


Registrato: 28/03/07 21:21
Messaggi: 29
Località: Trento
        
Messaggio Inviato: Mar Lug 03, 2007 10:33 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso...




OT: mi assento fino a settembre dal foro per motivi di lavoro.. ciau Confused
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
redmarx


Registrato: 26/02/07 09:54
Messaggi: 128
Località: Manoppello
        
Messaggio Inviato: Mer Lug 04, 2007 6:44 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) buco...
DinX2100+ ha scritto:
OT: mi assento fino a settembre dal foro per motivi di lavoro.. ciau Confused

CIAO! Rolling Eyes
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
-Matthew
Ospite

        
Messaggio Inviato: Lun Lug 09, 2007 10:23 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) buco dell'ozono. La....
    
        
redmarx


Registrato: 26/02/07 09:54
Messaggi: 128
Località: Manoppello
        
Messaggio Inviato: Mer Lug 11, 2007 7:39 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) buco dell'ozono. La mamma di Andrea....

bHuRk
Ospite

        
Messaggio Inviato: Lun Ago 06, 2007 4:26 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) buco dell'ozono. La mamma di Andrea lavorava in un...
    
        
redmarx


Registrato: 26/02/07 09:54
Messaggi: 128
Località: Manoppello
        
Messaggio Inviato: Mar Ago 07, 2007 5:35 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) buco dell'ozono. La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto...
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
bHuRk
Ospite

        
Messaggio Inviato: Mer Ago 08, 2007 10:24 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) buco dell'ozono. La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo...
    
        
locomoto
Ospite

        
Messaggio Inviato: Ven Ago 10, 2007 12:39 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) buco dell'ozono. La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe...
    
        
redmarx


Registrato: 26/02/07 09:54
Messaggi: 128
Località: Manoppello
        
Messaggio Inviato: Ven Ago 10, 2007 5:40 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) buco dell'ozono. La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo...
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
DinX2100+


Registrato: 28/03/07 21:21
Messaggi: 29
Località: Trento
        
Messaggio Inviato: Lun Ott 08, 2007 11:42 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) buco dell'ozono. La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino...



**
Ot: son tornato! Cool
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
redmarx


Registrato: 26/02/07 09:54
Messaggi: 128
Località: Manoppello
        
Messaggio Inviato: Mar Ott 09, 2007 3:33 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) buco dell'ozono. La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista...

OT: Bentornato!! DinX2100+ Wink
ProfiloMessaggio privatoInvia email     
        
Xx Otacon xX


Registrato: 16/08/07 00:05
Messaggi: 1
Località: Solaro (MI)
        
Messaggio Inviato: Gio Ott 11, 2007 9:18 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) buco dell'ozono. La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito..

_________________
ProfiloMessaggio privatoInvia emailHomePageMSN Messenger     
        
redmarx


Registrato: 26/02/07 09:54
Messaggi: 128
Località: Manoppello
        
Messaggio Inviato: Ven Ott 12, 2007 5:02 pm
    
C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) buco dell'ozono. La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri...
stevenworks
.
Messaggio inviato: 12/11/07 - 20:43:51 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in unquartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nomeAndrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che laprendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso) bucodell'ozono. La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato possedutoda uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino masimpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri...
redmarx
.
Messaggio inviato: 11/02/08 - 13:13:14 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Abex
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'erauna volta, in unquartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3metri, di nomeAndrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dellozoo che laprendevano sempre per il grande e grosso(nonchè peloso)bucodell'ozono. La mamma di Andrea lavorava in un castello fatatopossedutoda uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, erajuventino masimpatizzante interista nonostante fosse riuscito acoltivare cocomeri... generoticamente mortificati con...
Abex
.
Messaggio inviato: 19/02/08 - 10:52:38 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'eraunavolta, in unquartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3metri,di nomeAndrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dellozoo chelaprendevano sempre per il grande e grosso(nonchèpeloso)bucodell'ozono. La mamma di Andrea lavorava in un castellofatatopossedutoda uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però,era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscitoa coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena...
redmarx
.
Messaggio inviato: 07/04/08 - 12:25:12 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'eraunavolta,in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3metri, dinome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zooche la prendevano sempre per il grande egrosso (nonchè peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in uncastello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomoperò, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosseriuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromonidi balena... non aveva mai

ODIN
.
Messaggio inviato: 22/04/08 - 18:12:37 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta,in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3metri, di nome Andrea.

Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper il grande e grosso (nonchè peloso) buco dell'ozono.

Lamamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomoverde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzanteinterista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamentemortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così...

redmarx
.
Messaggio inviato: 23/04/08 - 20:29:15 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non avava mai visto una così mostruosa zucca (vuota) ...

 

---

 

Ot: sono il vecchio DinX2100 ^^ - io riscrivo ogni volta il testo, non me lo fa copia - incollare da linux.. ..problema mio? 

Zarathustra
.
Messaggio inviato: 26/04/08 - 17:45:12 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevanosempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da unognomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino masimpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomerigeneroticamente mortificati con feromoni di balena non avava mai vistouna così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di...

redmarx
.
Messaggio inviato: 26/04/08 - 17:45:58 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

Strano. Che distro usi? E che browser?
redmarx
.
Messaggio inviato: 27/04/08 - 06:27:05 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevanosempreper il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

Lamamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da unognomoverde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino masimpatizzanteinterista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomerigeneroticamentemortificati con feromoni di balena non avava mai vistouna cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio...

 

***

 Ubuntu 7.10 - Firefox 2.1 ^^ - Funziona solo con i codici manuali, tasto destro no ^^

Zarathustra
.
Messaggio inviato: 28/04/08 - 15:54:47 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambinaera la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per ilgrande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadi Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interistanonostante fosse riuscito a coltivarecocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non avava maivistouna così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere unviaggio... Prese Andrea e

 

ODIN
.
Messaggio inviato: 28/04/08 - 22:07:33 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non avava mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare...

Zarathustra
.
Messaggio inviato: 29/04/08 - 00:13:14 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

Lamamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomoverde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzanteinterista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomerigeneroticamente mortificati con feromoni di balena non avava mai vistouna così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere unviaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali

ODIN
.
Messaggio inviato: 29/04/08 - 17:45:44 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non avava mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti...

 

***

 

Perché si sà, le femmene più son slanciate e più son aggraziate.. XD ..anche se sta qui ha già tré e dico Tré metri de coscia e vita ^^ 

Zarathustra
.
Messaggio inviato: 30/04/08 - 07:57:30 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadi Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interistanonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamentemortificati con feromoni di balena non avava mai visto una cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchio' e
ODIN
.
Messaggio inviato: 30/04/08 - 19:42:42 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

Nuova nota 7

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non avava mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se...
Zarathustra
.
Messaggio inviato: 01/05/08 - 21:39:13 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadi Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interistanonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamentemortificati con feromoni di balena non avava mai visto una cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il...

@ODIN: "la picchiò e..." fenomenale. Mi sono scompisciato!

@Zarathustra: non è un problema di linux, ma dell'editor usato in questo forum. Steven che roba è? TinyMCE?

redmarx
.
Messaggio inviato: 01/05/08 - 22:13:01 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambinaera la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper ilgrande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadiAndrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verdearighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzanteinteristanonostante fosse riuscito a coltivare cocomerigeneroticamentemortificati con feromoni di balena non avava mai vistouna cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere unviaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera,stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilartiil corpetto in pelle
ODIN
.
Messaggio inviato: 01/05/08 - 22:56:53 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai...
Zarathustra
.
Messaggio inviato: 02/05/08 - 01:04:56 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadi Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interistanonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamentemortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpettoin pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta
ODIN
.
Messaggio inviato: 02/05/08 - 17:23:11 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambinaera la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per ilgrande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma diAndrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verdearighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzanteinterista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomerigeneroticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai vistouna così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere unviaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera,stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilartiil corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo...
redmarx
.
Messaggio inviato: 02/05/08 - 17:53:51 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente,  fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non...

 

@redmarx: prova a copia incollare in blocco note e poi qui, io questo modo io non ho problemi ;) 

Zarathustra
.
Messaggio inviato: 03/05/08 - 16:23:43 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito."...

 

@Zarathustra: hai ragione, facendo il copia ed incolla dentro un altro editor prima di scrivere qui sul forum non ho il problema delle parole attaccate. Grazie!

redmarx
.
Messaggio inviato: 04/05/08 - 01:56:05 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi..

 

Zarathustra
.
Messaggio inviato: 04/05/08 - 02:38:49 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadi Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interistanonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri geneticamentemortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpettoin pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questomodo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lo gnomo sfrutatore
ODIN
.
Messaggio inviato: 07/05/08 - 09:23:37 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e...
redmarx
.
Messaggio inviato: 13/05/08 - 16:01:12 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadi Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interistanonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamentemortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpettoin pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questomodo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lognomo sfruttatore si eccitò e tiro' fuori il
ODIN
.
Messaggio inviato: 15/05/08 - 17:02:56 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadi Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interistanonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamentemortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpettoin pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questomodo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lognomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso...
redmarx
.
Messaggio inviato: 16/05/08 - 19:10:01 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della citt di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonch peloso) buco dell'ozono.La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo per, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una cos mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchi e le raccomand: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccit e tir fuori il grosso e peloso criceto delle nevi...
Zarathustra
.
Messaggio inviato: 17/05/08 - 21:11:53 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate...
redmarx
.
Messaggio inviato: 18/05/08 - 11:12:01 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'erauna volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3metri, di nome Andrea.Questa bambina era la beniamina dei gorilla dellozoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso)buco dell'ozono.La mamma di Andrea lavorava in un castello fatatoposseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, erajuventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito acoltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balenanon aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi diintraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto,giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Sevuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai lapiccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsisubito." Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuoriil grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò
ODIN
.
Messaggio inviato: 20/05/08 - 22:32:14 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone..
Zarathustra
.
Messaggio inviato: 21/05/08 - 09:23:01 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadi Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interistanonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamentemortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpettoin pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questomodo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lognomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso cricetodelle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone.

Nonostante le urla 

Nono 

ODIN
.
Messaggio inviato: 12/06/08 - 22:13:00 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadi Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interistanonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamentemortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpettoin pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questomodo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lognomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso cricetodelle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone

Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò... 

redmarx
.
Messaggio inviato: 14/06/08 - 19:48:52 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambinaera la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper ilgrande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadiAndrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verdearighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzanteinteristanonostante fosse riuscito a coltivare cocomerigeneroticamentemortificati con feromoni di balena non aveva mai vistouna cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere unviaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera,stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilartiil corpettoin pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; inquestomodo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando aisoldi, lognomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e pelosocricetodelle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone

Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo

ODIN
.
Messaggio inviato: 18/06/08 - 10:27:38 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambinaerala beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper ilgrandee grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadiAndrealavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verdearighemarroni; lo gnomo però, era juventino masimpatizzanteinteristanonostante fosse riuscito a coltivarecocomerigeneroticamentemortificati con feromoni di balena non aveva maivistouna cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendereunviaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto,giarrettiera,stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Sevuoi infilartiil corpettoin pelle scamosciata aderente, fai la piccolaprostituta; inquestomodo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito."Pensando aisoldi, lognomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grossoe pelosocricetodelle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldatopadrone

Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui

ODIN
.
Messaggio inviato: 18/06/08 - 20:49:07 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

Che fai ti rispondi da solo? Non si può! Vabbè, facciamo finta che le ho scritte io quelle tre parole....


C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone.

Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?"
redmarx
.
Messaggio inviato: 24/06/08 - 14:01:44 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mammadi Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verdearighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interistanonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamentemortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere unviaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera,stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilartiil corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta;in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando aisoldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e pelosocriceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone.

Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" ma il criceto
ODIN
.
Messaggio inviato: 24/06/08 - 18:03:13 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

Che fai ti rispondi da solo? Non si può! Vabbè, facciamo finta che le ho scritte io quelle tre parole....


C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone.

Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle
redmarx
.
Messaggio inviato: 25/06/08 - 09:54:19 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone.

Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzo'
redmarx
.

ODIN
.
Messaggio inviato: 27/06/08 - 18:54:34 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone.Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e si mise a...
redmarx
.
Messaggio inviato: 30/06/08 - 14:14:53 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in unquartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nomeAndrea.Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che laprendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) bucodell'ozono.La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato possedutoda uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino masimpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomerigeneroticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai vistouna così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere unviaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera,stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilartiil corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta;in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando aisoldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e pelosocriceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldatopadrone.Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo statefacendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e simise a mordergli le palle
ODIN
.
Messaggio inviato: 30/06/08 - 22:23:15 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito." Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone.Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e si mise a mordergli le palle dopo averle glassate...
redmarx
.
Messaggio inviato: 01/07/08 - 05:47:44 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in unquartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nomeAndrea.

Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che laprendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) bucodell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato possedutoda uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino masimpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomerigeneroticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai vistouna così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere unviaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera,stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilartiil corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta;in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito."

Pensando aisoldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e pelosocriceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldatopadrone.

Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo statefacendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e simise a mordergli le palle dopo averle glassate...

Lo gnomo castrato

ODIN
.
Messaggio inviato: 03/07/08 - 19:41:33 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.
Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.
La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito."
Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone
Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e si mise a mordergli le palle dopo averle glassate.
Lo gnomo castratosi trasformò in...
redmarx
.
Messaggio inviato: 05/07/08 - 13:01:51 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.
Questabambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempreper il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.
La mamma diAndrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verdearighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interistanonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamentemortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una cosìmostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere unviaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera,stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilartiil corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta;in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito."
Pensandoai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso epeloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldatopadrone
Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo statefacendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e simise a mordergli le palle dopo averle glassate.
Lo gnomo castrato si trasformò in un trans insensibile
ODIN
.
Messaggio inviato: 05/07/08 - 18:43:50 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito."Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padroneNonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e si mise a mordergli le palle dopo averle glassate.Lo gnomo castratosi trasformò in un trans insensibile ma con un...
redmarx
.
Messaggio inviato: 06/07/08 - 01:41:14 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

ODIN
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio,prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito."Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padroneNonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e si mise a mordergli le palle dopo averle glassate.Lo gnomo castratosi trasformò in un trans insensibile ma con un cazzo alato fluorescente...
ODIN
.
Messaggio inviato: 10/07/08 - 17:35:04 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea.Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde arighe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali contacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito."Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padroneNonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e si mise a mordergli le palle dopo averle glassate. Lo gnomo castrato si trasformò in un trans insensibile ma con un cazzo alato fluorescente dalle palle luminose...
redmarx
.
Messaggio inviato: 03/09/08 - 17:02:14 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito."

Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone.

Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e si mise a mordergli le palle dopo averle glassate. Lo gnomo castrato si trasformò in un trans insensibile ma con un cazzo alato fluorescente dalle palle luminose, e prese il ...

//OT: marò manco da una vita qui, siete andati avanti parecchio XD

DinX2100+
Zarathustra
.
Messaggio inviato: 27/09/08 - 19:44:53 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito."

Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone.

Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e si mise a mordergli le palle dopo averle glassate. Lo gnomo castrato si trasformò in un trans insensibile ma con un cazzo alato fluorescente dalle palle luminose, e prese il puffo brontolone strafottente...

 

PS x Zarathustra: non ti preoccupare, anche io ogni tanto latito a causa del lavoro...

redmarx
.
Messaggio inviato: 11/11/08 - 10:22:27 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Zarathustra
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito."

Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone.

Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e si mise a mordergli le palle dopo averle glassate. Lo gnomo castrato si trasformò in un trans insensibile ma con un cazzo alato fluorescente dalle palle luminose, e prese il puffo brontolone strafottente dicendogli: "Voglio Puffetta!" ...
Zarathustra
.
Messaggio inviato: 23/11/08 - 09:24:30 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

Matthew R.I.P.
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in un quartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nome Andrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che la prendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) buco dell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatato posseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, era juventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito a coltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balena non aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi di intraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto, giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Se vuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai la piccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsi subito."

Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò e tirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate che si montò l'accaldato padrone.

Nonostante le urla, Pippo Franco esclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nelle mutande, si incazzò e si mise a mordergli le palle dopo averle glassate. Lo gnomo castrato si trasformò in un trans insensibile ma con un cazzo alato fluorescente dalle palle luminose, e prese il puffo brontolone strafottente dicendogli: "Voglio Puffetta!" ...ma anche tu
Matthew R.I.P.
.
Messaggio inviato: 23/11/08 - 19:05:30 | MODIFICA | CANCELLA | E-MAIL | IP |

redmarx
.


Registrato il:
Non registrato -
Messaggi: 0

C'era una volta, in unquartiere della città di Bell-uno, una bambina alta 3 metri, di nomeAndrea. Questa bambina era la beniamina dei gorilla dello zoo che laprendevano sempre per il grande e grosso (nonché peloso) bucodell'ozono.

La mamma di Andrea lavorava in un castello fatatoposseduto da uno gnomo verde a righe marroni; lo gnomo però, erajuventino ma simpatizzante interista nonostante fosse riuscito acoltivare cocomeri generoticamente mortificati con feromoni di balenanon aveva mai visto una così mostruosa zucca (vuota). Decise quindi diintraprendere un viaggio, prese Andrea e le fece indossare corpetto,giarrettiera, stivali con tacchi alti, la picchiò e le raccomandò: "Sevuoi infilarti il corpetto in pelle scamosciata aderente, fai lapiccola prostituta; in questo modo il porro non dovrebbe afflosciarsisubito."

Pensando ai soldi, lo gnomo sfruttatore si eccitò etirò fuori il grosso e peloso criceto delle nevi dalle zanne dorate chesi montò l'accaldato padrone.

Nonostante le urla, Pippo Francoesclamò "Ma che cazzo state facendo qui?" Ma il criceto che aveva nellemutande, si incazzò e si mise a mordergli le palle dopo averleglassate. Lo gnomo castrato si trasformò in un trans insensibile ma conun cazzo alato fluorescente dalle palle luminose, e prese il puffobrontolone strafottente dicendogli: "Voglio Puffetta!" ma anche tu mio buon Matthew...
redmarx
.